Askoy II, 1960. La Cattedrale dei Mari di Jacques Brel - Barche e Navi d'Epoca - NAUTICA REPORT
Barche e Navi d'Epoca / Askoy II, 1960. La Cattedrale dei Mari di Jacques Brel
Askoy II, 1960. La Cattedrale dei Mari di Jacques Brel

Askoy II, 1960. La Cattedrale dei Mari di Jacques Brel

Nave ammiraglia della flotta nautica da diporto belga

Askoy II fu costruito nel 1960 e non fu solo uno dei più grandi yacht mai costruiti in Belgio, ma negli anni Sessanta e Settanta fu la nave ammiraglia della flotta nautica da diporto belga e, ultimo ma non meno importante, appartenne a due belgi molto noti.

 

Il primo armatore fu l'architetto Hugo Van Kuyck, uno studente di Horta progettista di decine di grandi edifici, tra cui la sede della Fortis Bank a Bruxelles.
 


 

Askoy II - Foto da audierne.info

 

Hugo Van Kuyck durante la seconda guerra mondiale prestò servizio come ufficiale volontario negli American military engineers con i quali contribuì, alla fine della guerra, alla progettazione dei luoghi dello Sbarco in Normandia.

 

Lo yacht fu successivamente acquistato nel 1974 da Jacques Brel, che abbandonato il palcoscenico, sopraffatto dalla malattia, navigò, con Askoy II, fino alle Isole Marchesi dove vendette l’imbarcazione all’ultimo proprietario che successivamente naufragò sulla West-Coast della Nuova Zelanda.

 

Ad Askoy II Jacques Brel dedicò queste parole:

 

« Alors sans avoir rien
 

Que la force d’aimer
 

Nous aurons dans nos mains
 

« Ami »
 

Le monde entier »
 

 

Nel 2005 una sfida folle lanciata dai due fratelli Wittenvrongel: salvare dall'oblio e sabbia lo scafo di una barca a vela divorato dalla ruggine.
 

  
 

Nel 2008, lo scafo arriva al porto di Anversa - Foto da www.tahiti-infos.com

 

Nel 2008 la Fondazione Save Askoy II ha recuperato e rimpatriato il relitto in Belgio.

 

Lo yacht è in corso di restauro in Nieuw Scheldewerven in Riupelmonde.

 

  
 

La barca in corso di resaturo - Foto da askoyii.be

 

L’obiettivo finale è quello di riportare la barca in acqua per poterla utilizzare, in primo luogo per dare alle persone indigenti e ai giovani in particolare, l'opportunità di navigare. Forse anche per le Isole Marchesi.

 

La cathédrale de Jacques Brel

Titolo del:

Tags

Jacques Brel, Hugo Van Kuyck, Isole Marchesi, Nuova Zelanda, yacht storici
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Dyon, 1924

SLOOP MARCONI O BERMUDIANO

Un articolo su Dyon comparso nel 1925 sul Rudder definisce la barca...

Flight of Ufford, 2007 - Spirit of Tradition Yacht

SLOOP MARCONI O BERMUDIANO

Flight of Ufford è un modello di Spirit 52, gamma di scafi c...

Olga, 1909

PILOT CUTTER

Olga è uno storico Pilot Cutter di base nella Baia di Swanse...

Guia, 1970

SLOOP MARCONI O BERMUDIANO

La storia di quest’imbarcazione, su progetto Sparkman & S...

Lo schooner Wyoming, il più grande

La goletta in legno più grande mai costruita

La Wyoming è stata una goletta in legno di sei alberi, la pi...
Turismo e ormeggi
Peschici (FG)
La città di Peschici si trova su una rupe a picco sul mare e domina una delle baie fra le più belle d’Italia.   Il nome Peschici è probabilmente di origine Slava, infatti Sueripolo, capitano degli Slavi, dop
Fonte: www.viaggiareinpuglia.it e Nautica Report
Titolo del: 07/04/2020 07:45

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI