Da Northern Light Composites líOptimist 2.0 - Barche a vela - NAUTICA REPORT
Barche a vela / Da Northern Light Composites líOptimist 2.0
Da Northern Light Composites líOptimist 2.0

Da Northern Light Composites líOptimist 2.0

Si chiama Eco Primus l’Optimist 2.0 costruito da Northern Light Composites, startup di Monfalcone nata dalla passione per il mare e per la vela di Fabio Bignolini, chief operations officer, Piernicola Paoletti, chief financial officer e Andrea Paduano, chief technical officer.

 

Costruito interamente con fibre naturali, un’anima riciclata e una resina di nuova concezione che permette di recuperare a fine vita il manufatto Eco Primus vuole dare impulso a una nuova economia circolare del settore nautico: tutto ciò è possibile nel rispetto della sostenibilità e dell’innovazione.  

 

Northern Light Composites, si occupa di ricerca e sviluppo di fibre naturali e materiali riciclati per la costruzione di yacht da diporto, nasce come spinoff di Northern Light Sailing Team, associazione velica triestina protagonista nelle ultime stagioni nelle regate e dal know how di ex studenti universitari, già coinvolti nella costruzione di skiff sostenibili nell’ambito della 1001 Vela Cup, sfida tra atenei di tutta Italia.

 

Dopo Eco Primus progettata nel 2016 dal designer ungherese David Bereczki è pensata per la scuola vela e i primi passi in regata dei giovani velisti e per questo è stata definita Optimist 2.0 è lunga 2,42 metri Northern Light Composites, è ora al lavoro sul prototipo della serie “ecoracer”. Sarà la prima imbarcazione da regata costruita interamente in fibra naturale e resina ecosostenibile.

 

Con Northern Light Composites lavorano il progettista Matteo Polli per le linee d’acqua, Matteo Sconocchia e Alessandro Pera per la ingegnerizzazione delle strutture, Gianluca Salateo per il piano di coperta e Roberto Baraccani per la produzione. 

 

northernlightcomposites.com/

 

www.matteopolliyd.com

 

Confindustria Nautica Press Office

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

X-Italia distribuisce FarEast Boats

Lo slogan è “unlimited innovation” e da oggi le imbarcazio...

Da Nautorís Swan nasce il nuovo Swan 58

Al cantiere Nautor’s Swan di Kållby, in Finlandia, lo scafo del p...

Multiyachts presenta la nuova versione del Seawind 1160

Arriva dal cantiere australiano Seawind specializzato dal 1982 in catamarani ...

Ice Yachts: nasce IceCat seventytwo

Il cantiere Ice Yachts, già famoso per essere il cantiere produttore dei pi&...

Hylas H60: a leap forward in the performance cruisers market

- New H60 is the next step forward for Hylas Yachts in the performance cruiser market ...
Turismo e ormeggi
Costa degli Infreschi e della Masseta (SA)
Viaggio in uno degli ultimi paradisi d'Italia
Siamo sulla costa che va dalla Torre dello Zancale (Marina di Camerota) a Scario nel Golfo di Policastro.   Macchia mediterranea, oliveti, vigneti, il tutto lambito da un mare che, secondo gli orari, assume gradazioni di verde diverse
Fonte: hermes.campania.it e Nautica Report
Titolo del: 30/05/2020 07:05

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI