Eugène Cornu, architetto di ''Stelle'' - Report - NAUTICA REPORT
Turismo e ormeggi
Area Marina Protetta Torre del Cerrano (TE)
La nostra natura, il nostro futuro
L'area protetta è ricompresa in una fascia di mare della costa adriatica teramana, che si estende per circa tre miglia verso il largo e lungo una decina di chilometri della corrispondente duna costiera sabbiosa.   In essa s
Fonte: parks.it e Nautica Report
Titolo del: 18/10/2017 07:00
Report / Eugène Cornu, architetto di ''Stelle''
Eugène Cornu, architetto di ''Stelle''

Eugène Cornu, architetto di ''Stelle''

Eugène Cornu è stato un architetto navale francese, nato a Lorient il 26 settembre 1903 e scomparso il 23 febbraio 1987.

 

Trascorse la sua infanzia a Nantes. Suo zio, che lavorava presso i Chantiers de l'Atlantique di Saint-Nazaire, gli insegnò a disegnare scafi.
 


 

Bélouga, 1943 - Foto da sailboatdata.com

 

Nel mese di ottobre del 1919, iniziò a lavorare alla Nieuwpoort, emergente industria aeronautica, vicino a Parigi. Il 1 ° febbraio 1923, venne assunto da Paul Jouët nel suo cantiere di Sartrouville.

 

Mollto prima della seconda guerra mondiale lavora su progetti di derive da regata e, dopo la guerra lavora progettando barche da crociera in collaborazione con il Cantiere Jouët nella regione di Parigi; qui nel 1943 nacque il famoso Bélouga che decretò il vero inizio della sua carriera.

 

Dal 1942 a 1957 progettò una dozzina di modelli con scafi di legno e derive leggere.
 


 

Kanthaka, 1957 - Foto da kanthaka.webnode.fr

 

Dal 1946 al 1958, il Cantiere Jouët lanciò almeno dodici barche disegnate da Cornu, tra le quali quella su cui Jacques Brel imparò a navigare e almeno sei “stelle”.

 

Oltre Belouga e Mouette, Comu lavorò con il Cantiere Pichavant realizzando altri successi, 14 yacht e due “stelle”. Aquarius è uno dei ketch a poppa norvegese prodotti da questo cantiere. Eugène Cornu ha firmato anche il progetto Jaline nel 1946.
 


 

Il Cantiere Pichavant - Foto d'epoca da www.pichavant.com

 

Dopo la sua morte, l'archivio di Cornu fu depositato presso le Musée de la Marine, che dispone di circa 130 dei suoi progetti.

 

La deriva olimpica 470, prodotta in più di 18.000 copie, porta anche la firma di Cornu, ma è stata progettata da André Cornu ... che non è altro che suo nipote.

 

Eugène Cornu su Facebook

 

Di Gianluca Rocca

 

Fonte: wikipedia e Nautica Report
Titolo del:

Tags

architetti navali francesi, Chantiers de l'Atlantique, Paul Jouët, Bélouga, Mouette, Cantiere Pichavant, Aquarius
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Argentario: una crociera possibile

Di Carlo Enrico Bazzani

Un’estate nauticamente eccezionale: mesi di stabilità ...

Medicane, l'uragano di casa nostra

In meteorologia per Medicane (ciclone di tipo tropicale) o Cicloni tropicali mediterran...

HMHS Britannic, il gemello del Titanic

Il Transatlantico HMHS Britannic, o RMS Britannic prima di essere convertito in nave os...

La rivoluzione della 'Nonna'

Di Fabrizio Fattori

“Granma” era infatti il nome dell’imbarcazione co...

Conan Doyle, giallista e medico di bordo

Sir Arthur Conan Doyle (Edimburgo, 22 maggio 1859 – Crowborough, 7 luglio 1930) f...

© COPYRIGHT 2011-2017 - NAUTICA REPORT - REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI ROMA N.314 DEL 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - PUBBLICITA' - LAVORA CON NOI