Amsterdam, la Venezia del Nord. Le case e i canali - Report - NAUTICA REPORT
Report / Amsterdam, la Venezia del Nord. Le case e i canali
Amsterdam, la Venezia del Nord. Le case e i canali

Amsterdam, la Venezia del Nord. Le case e i canali

Sui canali di Amsterdam nel “Secolo d’Oro” le due rive di Prinsengracht (Canale del Principe) si bordarono di depositi, mentre sull'Herengracht (Canale dei Signori) e il Keizersgracht (Canale dell'Imperatore) sorsero dimore eleganti.

 

La maggior parte delle abitazioni che costeggiano l'Herengracht e il Keizersgracht hanno conservato tutto il loro fasto e possiedono anche dei giardinetti.



 

Amsterdam - Case lungo i canali

 

Nel XIV secolo il fiume Singel fu canalizzato e integrato nella cinta difensiva della città, di cui restano oggi solo poche vestigia: le torri fortificate del Muntplein e Nieuwmarkt. I lavori di questa cintura residenziale avviati verso il 1560 si prolungarono per oltre cent'anni. 

 

Gli architetti di Amsterdam preferirono contenere il nucleo storico entro quattro canali concentrici e paralleli a mezzaluna. Risultato: armonia e semplicità.



 

Amsterdam - Nieuwmarkt

 

Il progetto teneva conto dell'arco del sole, in modo che ogni casa ricevesse il suo raggio di luce in un dato momento della giornata. Furono piantati migliai di alberi, in maggioranza olmi. Le case più suntuose si trovano sul 'Gouden Bocht' (il Tornante d'oro) dell'Herengracht, tra il Koningsplein e Vijzelstraat. In questi piccoli palazzi e in questi alberghi particolari vivevano un tempo i mercanti del Secolo d'Oro,  mentre i banchieri, avvocati, medici, e armatori, i gioiellieri e gli scabini (giudici inquisitori) vivevano sul Keizersgracht.

 

Nel XVII secolo, questi ricchi borghesi si fecero costruire queste belle e slanciate dimore con le modalità più varie: mattone o pietra, ceramiche o verande, stile barocco, rinascimentale, neoclassico o Art Nouveau.



 

Le case di Amsterdam

 

Numerosi sono anche i canali interrati in passato per facilitare la circolazione, negli anni Sessanta-Settanta se ne sarebbero dovuti colmare altri ancora. Grazie agli urbanisti che si sono opposti si è riusciti a conservare la tela di ragno dei Grachten.

 

Una visita di Amsterdam non è completa se non si gode dei suoi canali. Sono un simbolo di Amsterdam di grande valore culturale e storico. Nel 2010 il Comitato per il Patrimonio dell’umanità ha deciso di includere l’area dei canali di Amsterdam del XVII secolo alla lista del Patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO.
 


 

Amsterdam - La cinta dei canali

 

Ogni canale ha il suo fascino ed è bello da vedere, ma ci sono delle viste assolutamente da non perdere:

 

Gouden Bocht (Curvatura dorata): da Leidsestraat a Vijzelstraat, è il canale con le case più belle e prestigiose di Amsterdam.



 

Amsterdam - Gouden Bocht

 

Un panorama, quindici ponti: il ponte all’angolo tra Reguliersgracht e Herengracht ha una vista unica su ben quindici ponti.

 

Assicurati una vista stupenda, mettendoti al lato della strada con i numeri civici dispari.
 


 

Amsterdam - Veduta di 15 ponti
 

Magere Brug: il ‘Ponte magro’ è uno dei ponti più pittoreschi di Amsterdam.

 

Di notte il ponte ha un’illuminazione che lo rende molto romantico.



 

Amsterdam - Magere Brug

 

Tour dei canali: goditi i bei canali e le case dall’acqua, grazie a uno dei tanti tour dei canali di Amsterdam.

 

I canali di Amsterdam tra i siti patrimonio dell’umanità
 

Secono l’UNESCO, i canali sono un patrimonio culturale di “notevole valore universale”, e la città di Amsterdam per questo dà il massimo per mantenere e proteggere i propri canali.
 

Ci sono tante ragioni per scoprire la ‘Venezia del Nord’: i canali di Amsterdam.
 


 

Amsterdam - Tour dei canali
 

A Parigi sali sulla torre Eiffel, a Barcellona visiti la Sagrada Familia, mentre un soggiorno ad Amsterdam non è completo senza un giro dei canali in battello.

 

E sebbene possa sembrare una trappola per turisti, si tratta in realtà di un'esperienza fantastica che ti consente di imparare molte cose sulla storia di Amsterdam.
 


 

Amsterdam - La casa di Anna Frank

 

I diversi itinerari in battello consentono di ammirare la chiesa Westertoren, i canali, la casa di Anna Frank, il ponte Magere Brug vicino al teatro Carré, il vecchio porto, il bacino Oosterdok  e numerose altre attrazioni più o meno conosciute.

 

Puoi vedere gli splendidi palazzi che si ergono lungo i canali, provvisti di scale che indicavano lo status di chi vi abitava, in base al numero di gradini. In breve, un bellissimo giro pieno di curiosità interessanti.
 


 

Amsterdam - Tour dei canali

 

Generalmente i giri in battello durano circa mezz'ora e partono da diversi punti della città.

 

Ma sono disponibili anche numerosi pacchetti: giri serali con cena a lume di candela, escursioni per gruppi, noleggio di un'intera imbarcazione e così via. In ogni modo non perderti un giro in battello, perché Amsterdam mostra davvero il meglio di sé vista dall'acqua.

 

www.holland.com/it
 

Titolo del:

Tags

Olanda, rive di Prinsengracht, Herengracht, la tela di ragno dei Grachten, i canali di Amsterdam
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Museo Tecnico Navale di La Spezia

╚ situato accanto alla porta di accesso principale all'Arsenale militare

Quello di La Spezia è senz'altro il più important...

Il Bucintoro, la barca ''Mito'' dei Dogi

Il nome bucintoro, come testimonia anche il Sanudo, deriva dal veneziano buzino d'o...

William Dampier, il pirata ''Naturalista''

Pirata, esploratore ed osservatore scientifico inglese

William Dampier è stato un pirata, esploratore ed osservator...

HMHS Britannic, il gemello del Titanic

Fu costruito a Belfast nel cantiere Harland & Wolff

Il Transatlantico HMHS Britannic, o RMS Britannic prima di essere c...

Istanbul e il suo porto

Una cittÓ carica di storia e brulicante di vita

"L'enormità di quelle tre città scaglionate,...
Turismo e ormeggi
Otranto (LE) - ''Messaggero di Pace''
Otranto è un comune della provincia di Lecce in Puglia, situato sulla costa adriatica della penisola salentina.   Il capo omonimo, chiamato anche Punta Palascìa, a sud del centro abitato, è il punto geografico pi
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 14/11/2019 07:30

© COPYRIGHT 2011-2019 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI