Il Bluebird di Donald Campbell - Report - NAUTICA REPORT
Turismo e ormeggi
Alghero (SS) - La piccola Barcellona
Alghero è una città della provincia di Sassari, in Sardegna.   È conosciuta anche come Barceloneta, la piccola Barcellona: la città ha infatti conservato l'uso della lingua catalana, di cui è un&
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 26/03/2019 07:00
Report / Il Bluebird di Donald Campbell
Il Bluebird di Donald Campbell

Il Bluebird di Donald Campbell

Donald Malcolm Campbell (Kingston upon Thames, 23 marzo 1921 – Coniston Water, 4 gennaio 1967) è stato un pilota automobilistico britannico, che, fra gli anni cinquanta e anni sessanta conquistò otto record di velocità.

 

È l'unica persona ad essere riuscita a battere nello stesso anno sia il record di velocità a terra che quello sull'acqua (nel 1964).


 

Il Bluebird record velocità su terra nel 1964

 

Figlio dell'altrettanto famoso Malcolm Campbell, a sua volta specialista dei record di velocità, seguì le orme del genitore anche nella scelta del nome dei veicoli utilizzati, chiamati "Bluebird".
 

Il Bluebird-Proteus CN7

 

Il Bluebird-Proteus CN7

Il primo suo record di velocità terrestre, relativo ai veicoli con quattro ruote, venne stabilito sulla pista del Lago Eyre in Australia il 17 luglio 1964, raggiungendo la velocità di 403.10 mph (648.73 km/h) a bordo del Bluebird-Proteus CN7.

 

Tale record ebbe peraltro vita piuttosto breve, essendo stato più volte migliorato da altri concorrenti sempre nel corso dello stesso anno.

 

Donald Cambell

Già dal 1955 Campbell aveva cominciato a migliorare anche i record di velocità sull'acqua, stabilendone 7 con il primo primato conseguito con 202,32 mp/h, fino all'ultimo tentativo vittorioso del 31 dicembre, sempre in Australia e a bordo del Bluebird K7, con cui raggiunse le 276.33 mph (444.71 km/h).
 

Non contento del risultato il pilota britannico tentò degli ulteriori miglioramenti all'imbarcazione ma, proprio in un nuovo tentativo di stabilire record, perse la vita il 4 gennaio 1967 in un incidente mentre viaggiava ad una velocità superiore ai 480 km/h.


 

Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del:

Tags

Coniston Water, Bluebird-Proteus CN7,
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

L'ultimo segreto. Nel relitto dell'Umbria

di Luca Sonnino Sorisio

La nave "Umbria", autoaffondatasi all'inizio delle os...

Viaggio in Vietnam e Cambogia - Lam-Son: una bottega per marinai

di Fabrizio Fattori

Forse appare, oggi, tramontata l’immagine del vecchio marinai...

Napoli e le navi romane di piazza Municipio

di Fabrizio Fattori

Il sottosuolo del nostro paese, spesso in via del tutto casuale, ri...

I Piombi di Venezia, 'Prigione VIP' della Serenissima

I Piombi sono un'antica prigione sita nel sottotetto del Palazzo Ducale di Venezia,...

Gunkanjima: l'isola fantasma, set del film di 007 Skyfall

di Chiara Salvadori

L'isola di Hashima, sperduta tra le 505 isole disabitate della ...

© COPYRIGHT 2011-2019 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI