Guida all’acquisto di una barca - Normative, Assicurazioni e Fisco - NAUTICA REPORT
Turismo e ormeggi
Castagneto Carducci e Bolgheri (LI)
Castagneto Carducci è un comune della provincia di Livorno, Bolgheri è una sua frazione.   E' un piccolo borgo adagiato sulla sommità della collina, su cui domina il Castello dei Conti
Fonte: comune.castagneto-carducci.li.it e Nautica Report
Titolo del: 17/01/2019 07:20
Normative, Assicurazioni e Fisco / Guida all’acquisto di una barca
Guida all’acquisto di una barca

Guida all’acquisto di una barca

Comprare una barca, in quanto bene di lusso, può rivelarsi piuttosto stressante. Trattandosi di un acquisto emozionale è bene lasciarsi trasportare dalle sensazioni, ma è fondamentale anche seguire una serie di regole che ci permettano di affrontare tutte le fasi del processo d’acquisto con molta attenzione.

 

I passi da seguire per affrontare al meglio il processo di acquisto di una barca:

  1. Comprendi le tue esigenze riguardo all’uso che farai della barca

  2. Definisci il tuo budget. Barca nuova o usata?

  3. Decidi se occuparti personalmente dell’acquisto o se affidarti a un broker

  4. Effettua le tue ricerche sui portali di compravendita e confronta i prezzi

  5. Fai una lista delle barche finaliste e programma le visite

  6. Commissiona una perizia nautica

  7. Effettua una prova in mare

  8. Negozia il prezzo e, se ne hai bisogno, richiedi un finanziamento

  9. Raccogli la documentazione necessaria all’acquisto

  10. Definisci tutti gli aspetti del contratto e concludi l’acquisto

Comprendi le tue esigenze riguardo all’uso che farai della barca
 


 

Il primo passo per un acquisto consapevole è definire in anticipo le proprie esigenze. Quali caratteristiche deve avere la tua barca ideale? Quale tipo e modello si adattano meglio al tuo stile di vita? Per quali scopi hai intenzione di utilizzarla? Definire il tuo piano di navigazione è essenziale, non è infatti la stessa cosa utilizzare un’imbarcazione per praticare sport acquatici, praticare pesca d’altura, navigare a vela o partecipare ad una regata.

 

Più preciso sarai nel definire le tue priorità, più facilmente saprai individuare la barca più appropriata. Pertanto, è bene dedicare a questa fase tutto il tempo e l’attenzione necessari: stilare una lista delle caratteristiche della tua barca ideale ti aiuterà a selezionare le possibili candidate.

 

Se i dubbi persistono, considera l’eventualità di noleggiare una barca, uguale o simile a quella che vorresti comprare, per fare una prova o, in alternativa, chiedere aiuto ad un broker.

 

Definisci il tuo budget. Barca nuova o usata?
 


 

Una volta definite le tue esigenze e individuato il tuo piano di navigazione, definisci un budget adeguato tenendo conto non solo del prezzo d’acquisto, ma anche dei costi di gestione (ormeggio, assicurazione, invernaggio, carburante, vele, manutenzione), per evitare di incorrere in futuri problemi finanziari. Se possiedi un budget limitato ridimensiona le tue esigenze per evitare di pagare inutilmente per aspetti non essenziali.

 

E’ importante inoltre comprendere se preferisci acquistare un’imbarcazione nuova o usata. Una barca nuova permette una maggiore personalizzazione, mediante l’aggiunta di optional. La casa costruttrice inoltre farà da garante in caso di problemi o di difetti di fabbricazione, ma la consegna dell’imbarcazione potrebbe avvenire dopo diversi mesi dall’acquisto. Anche nel caso dell’usato si possono trovare barche ben equipaggiate e sofisticate, ma a costi più accessibili e, inoltre, la consegna è immediata. Il fatto, poi, che vi siano molte offerte sul mercato rende possibile la negoziazione con i venditori.

 

Decidi se occuparti personalmente dell’acquisto o se affidarti a un broker

 

Se non hai tempo, voglia o competenze tecniche per affrontare il processo d‘acquisto, puoi sempre affidarti all’esperienza di un professionista del settore nautico. Il broker o mediatore marittimo ti aiuterà ad acquistare la barca al miglior prezzo e in tempi ragionevoli, oltre a gestire le pratiche amministrative.

 

Puoi decidere di incaricare molteplici intermediari o dare l’esclusiva ad un solo broker, riducendo così la spesa. È bene scegliere il broker con cura poiché si occuperà di aspetti delicati, proteggendo e promuovendo i tuoi interessi. Normalmente i broker sono specializzati in determinati tipi di barche o lunghezze ed operano in specifiche zone geografiche, pertanto è importante sceglierne uno che abbia esperienza con il tipo di imbarcazione che desideri acquistare e che operi nella tua zona.

 

Effettua le tue ricerche sui portali di compravendita e confronta i prezzi

 

Con la lista delle caratteristiche della tua barca ideale alla mano, consulta gli annunci su portali di compravendita di imbarcazioni come iNautia e YachtWorld. Potrai effettuare una ricerca filtrando in base ai criteri che ti interessano: barche usate o nuove, marca e modello, ma anche lunghezza, prezzo, anno di costruzione, paese. Ciò ti consentirà di ottenere una lista di imbarcazioni adatte alle tue esigenze, salvare le tue preferite e ricevere avvisi sui nuovi annunci corrispondenti alle tue ricerche. Si tratta di una fase piuttosto importante che ti permetterà di farti un’idea delle imbarcazioni presenti sul mercato, di verificare attraverso le foto e le descrizioni se le barche possiedono le caratteristiche che cerchi e di confrontare i prezzi.

 

Fai una lista delle “barche finaliste” e programma le visite

 

Dopo aver esplorato il mercato ed effettuato una selezione delle imbarcazioni più adatte alle tue esigenze, avrai tutti gli elementi per elaborare un elenco delle barche “finaliste”, contattare i venditori e decidere quali barche visitare.

 

Specialmente se si tratta di barche usate, puoi programmare visite più approfondite per ispezionare lo scafo e le sue condizioni. Prendi nota di tutto ciò che va riparato o revisionato in quanto ciò potrà esserti utile in fase di negoziazione del prezzo.

 

Durante le visite, è bene lasciarsi trasportare dalle sensazioni, ma è fondamentale anche essere obiettivi e mantenere sempre un occhio critico; per questo motivo, può essere utile portare con te una persona di fiducia, un esperto o un broker che possa darti un giudizio obiettivo riguardo le condizioni della barca.

 

Commissiona una perizia nautica

 

Specialmente quando la barca che intendi acquistare è usata, può essere utile chiedere un’ispezione da parte di un perito per stabilire le condizioni e il valore della barca prescelta.

 

La perizia nautica deve avvenire prima dell’acquisto e serve per individuare le eventuali problematiche da risolvere e la loro urgenza. Una volta effettuata, darà all’acquirente il diritto di richiedere le dovute riparazioni prima che avvenga l’acquisto, di ridurre il prezzo o, in alternativa, di ritirare l’offerta qualora le condizioni della barca non siano soddisfacenti. È importante che sia l’acquirente stesso a commissionare la perizia e non il venditore. Solo in questo modo il resoconto finale darà diritto ad avanzare rivendicazioni sulla base di vizi o difetti. La perizia non ha semplicemente l’utilità di rassicurare l’acquirente, ma è fondamentale anche per la questione del finanziamento e dell’assicurazione.

 

Effettua una prova in mare
 


 

Prima di acquistare una barca è bene assicurarti che funzioni correttamente e che il suo valore sia adeguato al prezzo proposto. Se dopo le visite individui la barca di tuo gradimento e vuoi approfondirne ulteriori aspetti, puoi richiedere di effettuare la cosiddetta prova in mare. Essa è necessaria per osservare tutti gli aspetti impossibili da verificare quando la barca è attraccata, come ad esempio l’avviamento del motore, la facilità di manovra, la stabilità, la visibilità dal ponte di comando, ecc.

 

È bene effettuare tutte le manovre necessarie, anche in porto, per testare l’imbarcazione sotto differenti condizioni, anche in retromarcia. Nel caso di una barca a vela, sarebbe ideale provarla in diverse condizioni, ad esempio con più o meno vento. Anche in questo caso vale la regola di portare una persona fidata a bordo che ci supporti nella valutazione in maniera obiettiva. Potrebbe anche essere utile chiamare uno skipper o un perito per una valutazione professionale e non lasciare nulla al caso. Prendi nota degli aspetti da controllare o, in caso di una barca usata, delle riparazioni necessarie: quanto emerge dalla prova in mare ti sarà utile anche al momento di stilare il preventivo per stabilire un prezzo adeguato.

 

Negozia il prezzo e, se ne hai bisogno, richiedi un finanziamento

 

Quando avrai individuato la barca più adeguata alle tue esigenze, sarà la volta di negoziare il prezzo con il venditore. Innanzitutto, è necessario fare un’analisi di mercato e valutare i prezzi delle imbarcazioni simili presenti sui portali di compravendita.

 

Sfrutta a tuo favore le informazioni riportate nella perizia nautica e quelle che hai raccolto durante la visita e la prova in mare. Cerca di includere nel prezzo finale le eventuali riparazioni ed ottenere uno sconto equivalente alle spese previste. E’ importante è sostenere una spesa adeguata alle caratteristiche della barca, perciò è bene non accettare in fretta termini e condizioni se non sono pienamente soddisfacenti.

 

Una volta concordato il prezzo, è possibile considerare le diverse opzioni di finanziamento che consentono di acquistare la barca prescelta e che variano dal prestito personale al mutuo nautico, o anche il leasing e il noleggio.

 

Il prestito convenzionale non garantito e il mutuo nautico consentono di acquistare un’imbarcazione dilazionando il pagamento in rate mensili che prevedono la corresponsione degli interessi pattuiti, con l’unica differenza è che il secondo permette di ipotecare la barca per finanziare l’acquisto. Spesso conviene chiedere un prestito convenzionale che permette di ottenere somme maggiori e tassi d’interesse più vantaggiosi; il processo di acquisto è inoltre semplificato, dal momento che non occorre rassicurare il creditore sul valore della barca o includerlo nella polizza assicurativa.

 

Il leasing nautico è un contratto di noleggio con opzione di acquisto a lungo termine, che in Italia rappresenta una delle opzioni preferite, mentre il noleggio è una forma di finanziamento simile al leasing che ha il vantaggio di poter essere applicato a piccole imbarcazioni e molto più economiche.

 

Raccogli la documentazione necessaria all’acquisto

 

La fase di raccolta dei documenti amministrativi e il pagamento delle tasse può rivelarsi piuttosto complicata per via dei numerosi cavilli che regolano la pratica della navigazione da diporto in Italia, per cui può essere utile chiedere aiuto ad un’agenzia specializzata che si occupi di sbrigare tutte le pratiche. Qualora ti voglia occupare autonomamente di questo aspetto, i documenti principali che dovrai procurarti sono:

  • Documento d’identità

  • Patente nautica

  • Immatricolazione

  • Estratto del RID

  • Licenza di navigazione

  • Certificato di sicurezza

  • Dichiarazione di potenza

  • Polizza di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile per danni a terzi

  • Documentazione per l’utilizzo del VHF nautico

  • Bollino Blu

  • Marcatura CE e Dichiarazione di conformità

Definisci tutti gli aspetti del contratto e concludi l’acquisto
 


 

Una volta concordato il prezzo finale, il passo successivo sarà redigere il contratto con il venditore, necessario per effettuare il passaggio di proprietà. Se la barca che intendi acquistare è di grandi dimensioni è consigliabile assumere un avvocato specializzato in diritto marittimo che possa aiutarti a definire le clausole più adeguate.

 

In ogni caso, il contratto dovrà contenere i dati delle due parti, la descrizione dettagliata della barca, l’elenco di ciò che è incluso e non nel prezzo d’acquisto e la lista dei documenti relativi alla proprietà, ai finanziamenti e alla manutenzione. A tutela dell’acquirente occorre specificare nel documento se nel prezzo di compravendita sono comprese la perizia, la valutazione del motore e la prova di navigazione.

 

Una volta firmato il contratto di compravendita, effettuato il passaggio di proprietà e trasferito il saldo si passerà alla consegna della barca insieme alla serie completa dei documenti indicati nel contratto stesso.

Fonte: Nautica Report
Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Proposte di modifiche del Codice della Nautica da Diporto

di Giorgio Cannella

La disciplina attualmente in vigore per la nautica da diporto[1]&nb...

Nautica: fantasmi a bordo

di Fabrizio Fattori

Che la cantieristica italiana rappresenti un’eccellenza con l...

Europ Assistance - Per chi viaggia, per chi naviga, per la barca

Che cos’è un viaggio per mare se non una meravigliosa vacanza? Ma come tut...

Europ Assistance - La risposta ai bisogni del diportista ? Eccola !

- Dal recupero della barca in panne alla riparazione, dall'assistenza sanitaria per...

UCINA - Certificazioni, formazione, fisco e ambiente: Confindustria Nautica per gli associati con RINA e Ordine dei Commercialisti

Genova, 10 settembre 2018

Certificazioni tecniche, progetti formativi, fiscalità e tut...

© COPYRIGHT 2011-2018 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI