HMHS Britannic Expedition 2018: subacquei italiani sulla nave gemella del Titanic - Vita subacquea - NAUTICA REPORT
Turismo e ormeggi
Isola di Favignana - I. Egadi (TP)
Favignana è un'isola appartenente all'arcipelago delle isole Egadi, in Sicilia.   Principale isola delle Egadi, si trova a circa 7 km dalla costa occidentale della Sicilia, tra Trapani e Marsala, di fronte alle Isole de
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 18/10/2018 07:05
Vita subacquea / HMHS Britannic Expedition 2018: subacquei italiani sulla nave gem...
HMHS Britannic Expedition 2018: subacquei italiani sulla nave gemella del Titanic

HMHS Britannic Expedition 2018: subacquei italiani sulla nave gemella del Titanic

L’HMHS Britannic, nave gemella del Titanic è stata adibita a nave ospedale durante la Prima Guerra Mondiale per conto della Marina Britannica.

 

Il Transatlatico è affondato nel 1916 al largo di Kea, isola delle Cicladi, in Grecia. Il relitto è stato scoperto dall’esploratore francese Jacques Yves Cousteau nel 1975, da allora è divenuto uno dei relitti più significativi e importanti all’interno del panorama subacqueo tecnico internazionale tanto da essere considerato l’Everest del continente sommerso.
 


 

La targa deposta in ricordo della scoperta da parte di Jacques Cousteau - Fhoto credit "Armando Frugatta Ando"

 

Il Britannic giace a una profondità di -118m in un braccio di mare attraversato spesso da forti correnti che complicano ulteriormente le immersioni. Ottenere i permessi esplorativi dal Ministero Archeologico Greco per fare immersioni è una pratica lunga e a ostacoli. Quest’anno una spedizione internazionale composta da 7 subacquei di altissimo livello è riuscita a immergersi sul relitto.

 

Andrea “Murdock” Alpini (classe 1985), istruttore e subacqueo tecnico varesotto è stato parte della Spedizione, l’unico a immergersi con un sistema respiratorio a circuito aperto, le tradizionali bombole, anziché attraverso l’uso di un rebreather, macchina a circuito chiuso con recupero delle miscele respirate, sistema utilizzato dagli altri sei membri della Spedizione. Le immersioni hanno avuto tempi esplorativi oltre i cento metri di trenta minuti, esposizione alla profondità che ha poi richiesto quasi tre ore di risalita per tornare alla superficie.
 


 

La prua del Britannic - Photo credit Jean Bhon

 

Il giovane subacqueo varesotto ha preparato questa spedizione negli anni precedenti e soprattutto con duri allenamenti negli ultimi mesi che hanno anticipato la partenza. La Spedizione in Grecia è durata circa venti giorni, durante questo periodo sono state effettuate ben tre immersioni sul relitto del Britannic. Nell’anno 2018 Andrea “Murdock” Alpini e compagni di team sono stati la sola missione che è riuscita a portare a termine l’obiettivo.

 

“Se è vero che il relitto del Britannic rappresenta l’Everest della subacquea e quindi un traguardo per molti, è anche si vero che il Monte Everest è l’obiettivo ma anche il punto di partenza degli alpinisti che poi scalano gli Ottomila. Io ho inteso così la mia partecipazione alla Britannic Expedition 2018” così ha dichiarato Andrea “Murdock” Alpini al rientro in Italia.

 

Andrea "Murdock" Alpini
Diving Instructor

 

Immagine di copertina Fhoto credit "Armando Frugatta Ando"

 

Fonte: Andrea "Murdock" Alpini Diving Instructor
Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Drone-Sub: arrivano i robot per esplorare gli abissi a caccia di relitti e antiche civiltà

Roma, 16 ottobre 2018

Una flotta di droni subacquei si prepara ad esplorare le profondit&...

La gondola di Tremezzo è identificata dopo quarant'anni dalla scoperta

di Andrea Murdock Alpini

In località riva San Lorenzo, a Tremezzo (CO), si trova affo...

Diventare un subacqueo può davvero cambiare la tua vita?

di Paolo Ponga

Qualsiasi esperto subacqueo ti risponderà di sì. ...

La Posidonia, il Polmone del Mare

La Posidonia oceanica è una pianta (non è un'alga) adattata alla vita...

Dal web i falsi miti della subacquea

di Paolo Ponga

Qualche giorno fa ho letto un vecchio articolo scritto da Michael A...

© COPYRIGHT 2011-2018 - NAUTICA REPORT - REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI ROMA N.314 DEL 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI