La pesca ad aprile - Pesca sportiva - NAUTICA REPORT
Turismo e ormeggi
Isola dei Porri (RG) - L'isola che sta scomparendo
L'isola dei Porri è un'isola nel canale di Malta, in Sicilia. Amministrativamente appartiene al territorio di Ispica, comune italiano della provincia di Ragusa.   È posta di fronte alla frazione di Santa Mar
Fonte: wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 16/10/2017 06:55
Pesca sportiva / La pesca ad aprile
La pesca ad aprile

La pesca ad aprile

A meno di colpi di coda all’ultimo minuto da parte dell’Inverno, in questo periodo la primavera avanza decisa e con essa la natura si risveglia dal lungo torpore. In mare, però, le stagioni cambiano con un po’ di ritardo. L’acqua è ancora molto fredda e solo verso fine mese il riscaldamento dei raggi solari, grazie anche al deciso aumento delle ore di soleggiamento, produrrà i suoi benefici effetti in modo significativo sul liquido elemento.


Comunque, in mare qualcosa cambia e nuove possibilità di pesca si offrono a chi saprà coglierle. E poi, diciamocelo francamente, per noi amanti del mare è sempre bello uscire con la barca per una pescata, però col mare calmo, e le temperature miti di una bella giornata soleggiata è decisamente meglio!

 

dentice

Traina col vivo
 

Solo alla fine del mese, forse, potremo registrare il primo massiccio arrivo dei serra alla foce del Tevere. Fino ad allora, la situazione è ancora quella del mese precedente, pochi pesci e dunque poche possibilità di divertimento. Soltanto da Maggio in poi avremo garanzie di successo, meglio quindi pazientare ancora un pò, tanto ormai manca davvero poco. Intanto potremo ingannare l'attesa pescando ancora per un pò le sempre presenti spigole che entrano ed escono dal fiume al ritmo delle maree.


Alle secche di Tor Paterno, trainando a fondo con le esche di stagione (seppie, sugarelli, fragolini) o anche con gli artificiali (in questa stagione alle volte incredibilmente efficaci, anche più del vivo) è possibile effettuare bellissime pescate di dentici. In Aprile ed in Maggio, tendono a formare branchi numerosi per il “montone” (attività riproduttiva). La cosa difficile è riuscire a trovare il posto giusto prima dei pescatori professionisti.

 

Vertical jigging


Due possibilità nella nostra zona: palamite, che aumentano l'attività in questo periodo, in zona "bettoline" (occhio ai verbali, non vi avvicinate troppo, il limite è 0,75 miglia); dentici a Tor Paterno, cercando con l'ecoscandaglio i branchi che si formano in attesa del periodo riproduttivo e la crescente aggressività e territorialità tipica di questo periodo.

 

vari erra

Traina con gli artificiali


Come accennato in precedenza, in questo periodo dovrebbe iniziare il “montone” dei dentici. Sfruttando l’aggressività e la difesa del territorio, insiti nella natura di questo pesce ed amplificati in questo particolare periodo, trainando artificiali di generose dimensioni vicino al fondo è possibile effettuare delle belle catture. Per affondare e pescare con velocità di 4-5 nodi si deve necessariamente ricorrere al monel oppure all’affondatore.


In acque di più modesta profondità, è possibile insidiare le palamite. In genere, dovremo battere le batimetriche tra gli 8 ed i 15 metri anche se la natura pelagica di questi pesci li porta a girare parecchio e talvolta tenderanno ad allontanarsi maggiormente dalla costa. Capitano giornate nelle quali i pesci si portano anche oltre i 30 metri di fondo. La ricerca non è delle più facili, perché in questo periodo è piuttosto raro trovarle in mangianza su alici o sarde.


Anche i primi lanzardi fanno la loro comparsa e cadranno vittime dei nostri artificiali trainati a mezz’acqua.

 

Sottocosta potremo puntare sulle ultime spigole o sui primi serra di stagione con le tecniche specifiche.

 

Drifting


Da quando sono entrate in vigore le norme di tutela del tonno rosso (2009) la pesca di questa specie è vietata fino a metà Giugno. Perciò ci vuole ancora pazienza.

 

serra a spinning

Light Drifting


I pesci iniziano ad accostare ma stazionano abbastanza fondi ed è difficile far risalire le palamite ed i lanzardi a portata delle nostre lenze. Dovremo pescare un pò più affondati.

 

Almeno dalle nostre parti, è ancora un pò presto per questo tipo di pesca ma non è affatto detto che non ci possa provare e ottenere successi, specie se la stagione anticipasse con delle giornate calde.

 

Spinning costiero


I primi serra di stagione sono facile vittima di questa tecnica. Il difficile è trovarsi nel posto giusto nel momento giusto. Verso la fine del mese ci si può provare ma è bene preventivare più di qualche uscita a vuoto.

 

Le scadute di eventuali mareggiate potrebbero regalarci le ultime spigole di stagione.

 

Spinning in mare aperto
 

E’ tempo perso o quasi. Facciamoci trovare pronti a sfruttare un’eventuale imprevista mangianza ma sconsigliamo di impostare un’uscita su questa tecnica di pesca in questo periodo dell’anno. Manca poco, basta un pò di pazienza.

 

Bolentino


Ultimi fragolini di stagione. Con l’aumento della temperatura dell’acqua si disperdono, anche se il dubbio che si possano continuare a pescare ancora mi rimane. Non sarà che non li prendiamo più solo perché ci dedichiamo ad altre tecniche di pesca e ad altre prede? Allerghiamo dunque la ricerca, battiamo zone di maggio profondità e... chissà, magari troviamo le tanute raggruppate e... bingo!

 

Altre tecniche

 

Anche in questo caso, la stagione è agli sgoccioli. Scordiamoci le seppie fino al prossimo autunno, si prendono solo con nasse e reti da posta, e dedichiamoci ad altro. Se poi vogliamo fare un tentativo coi molluschi cefalopodi… magari è meglio andare a polpi, con le tecniche specifiche (polpare più o meno arricchite di richiami naturali e artificiali), qualcuno in giro c'è sempre nelle zone rocciose, tra i manufatti dei porti, vicino alle barriere artificiali poste a protezione delle spiagge. Ultime occasioni anche per i calamari, con l'innalzamento della temperatura dell'acqua si sprofonderanno gradualmente e trovarli sarà sempre più difficile.

Fonte: obiettivopesca.org e Nautica Report
Titolo del:

Tags

Traina col vivo, Vertical jigging, Traina con gli artificiali, Drifting, Light Drifting, Spinning costiero, Spinning in mare aperto, Bolentino
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

La pesca a ottobre

Ricciole e dentici, serra e lecce, lampughe e tonni. A Ottobre le alternative non ...

La pesca a settembre

Settembre è un mese bellissimo per la pesca in mare. La coda dell’estate c...

Isola del Giglio: a ottobre torna la Ricciola Cup, la gara di pesca a traina più antica d’Italia

Di Gianluca Rocca

La Ricciola Cup, la gara di pesca a traina con esca naturale, torna...

La pesca a agosto

Siamo nella piena stagione di pesca. Il mese più caldo dell'estate segna anc...

La pesca a luglio

L’estate è una bella stagione per la pesca e Luglio è un ottimo mes...

© COPYRIGHT 2011-2017 - NAUTICA REPORT - REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI ROMA N.314 DEL 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - PUBBLICITA' - LAVORA CON NOI