Alassio (SV) - La terra dei ''Baci'' amata da Hemingway - Turismo e ormeggi - NAUTICA REPORT
Turismo e ormeggi
Lido di Venezia
Il Lido di Venezia è una sottile isola che si allunga per circa 11 km tra la laguna di Venezia ed il mare Adriatico.   Delimitata dai porti di San Nicolò e Malamocco è 
Fonte: wikipedia.org e Nautica Report
Titolo del: 22/03/2019 07:00
Turismo e ormeggi / Alassio (SV) - La terra dei ''Baci'' amata da Hemingway
Alassio (SV) - La terra dei ''Baci'' amata da Hemingway

Alassio (SV) - La terra dei ''Baci'' amata da Hemingway

Alàssio è un comune della provincia di Savona in Liguria, il settimo della provincia per numero di abitanti.

 

La fondazione di Alassio risalirebbe al X secolo circa quando, in prossimità della chiesetta di Sant'Anna ai Monti, sorse il primo nucleo e altri nuclei famigliari si stabilirono sulla collina retrostante presso l'attuale borgata Madonna delle Grazie, nel luogo allora conosciuto  come Castè.

 

Qui si può ancora vedere uno dei più antichi stemmi di Alassio.
 


 

Alassio - Chiesetta di Sant'Anna ai Monti

 

Il feudo nell'XI secolo fu in possesso dei monaci Benedettini provenienti dall'isola Gallinara e in seguito passò sotto il controllo di Albenga che amministrò il borgo fino al XVI secolo.


Nel 1521 a seguito delle continue incursioni piratesche furono costruite le prime mura di cinta da porre come difesa del nucleo abitativo. Entrato quindi a far parte dei territori della Repubblica di Genova partecipò nel 1528, con diciotto galeoni, alla guerra contro la Francia ottenendo da Genova ampie autonomie specie nel settore economico.



 

Isola di Gallinara

 

Nel 1540 divenne sede della locale podesteria e la Repubblica genovese incentivò gli scambi commerciali con la Francia, Spagna, Portogallo, Sicilia, Sardegna e Paesi Bassi facendo così del borgo marinaro alassino un'importante centro commerciale.

 

Come altri paesi costieri della Liguria fu particolarmente attiva la raccolta e il commercio del corallo rosso. Partecipò alla battaglia di Lepanto del 1571 con un'intera flotta navale.



 

La battaglia di Lepanto

 

Nel 1625 entrò in possesso dei Savoia, ma ben presto riconquistata dalla repubblica genovese. Nel 1797 Napoleone Bonaparte occupò il comune durante la campagna d'Italia e, dopo la caduta della Repubblica di Genova, ne inglobò il territorio nella nuova Repubblica Ligure annessa al Primo Impero francese.

 

Nel 1815, entrò a far parte del Regno di Sardegna, così come stabilito nel Congresso di Vienna del 1814 anche per gli altri comuni della repubblica ligure, e dal 1861 del Regno d'Italia.
 


 

Il Congresso di Vienna


Verso la fine del XIX secolo, così come accadde in altri comuni costieri delle due riviere liguri, divenne un'importante centro turistico e di soggiorno grazie ad una cospicua presenza di villeggianti di nazionalità inglese - tra i visitatori la famiglia Hanbury, creatori dei giardini botanici omonimi di Ventimiglia  che contribuirono alla sviluppo economico cittadino.

A cavallo fra gli anni cinquanta e sessanta, in coincidenza con il boom economico, fu località alla moda insieme a Portofino e Sanremo. Fu in quegli anni che per iniziativa del pittore alassino Mario Berrino, nacque l'iniziativa del Muretto di Alassio.



 

Alassio - Il Muretto

 

La leggenda vuole che il nome Alassio derivi dal nome di Adelasiafiglia dell'imperatore Ottone I, fuggita con uno scudiero di nome Aleramo; la coppia si sarebbe stabilita sulle colline di Alaxio - l'odierna Alassio - dando origine alla stirpe degli Aleramici. Nello stemma comunale è raffigurata la figura di una torre con Adelasia sugli spalti.

 

 
Ernest Hemingway

Amata da Ernest Hemingway, Alassio la “Città del Muretto” è un vera e propria meta di culto estivo. Meta chic e ricercata, offre la possibilità di godere del mare ma anche di movida e divertimento. Il borgo infatti è una meta assai in voga , amata da una clientela che non rinuncia ai classici aperitivi nei locali della passeggiata, alle cene nei ristorantini praticamente in riva al mare e allo shopping nei negozi del centro, degni di boutique cittadine d’alta moda.

Alassio è sofisticata, all’avanguardia, sempre affascinante e costantemente in evoluzione: una delle capitali liguri della mondanità, dove, soprattutto nel periodo estivo, ai turisti in villeggiatura o di passaggio, si aggiungono i personaggi del jet-set nazionale, anche grazie alle tante iniziative legate alla cultura e allo spettacolo che si susseguono numerose.


Turismo

 

Perla della Riviera Ligure di Ponente, oltre ad essere conosciuta come terra del sole, del mare, del divertimento, dello sport e dei “Baci” al cioccolato, Alassio è nota per le bellezze naturali che la circondano e che ne fanno la meta ideale del golfo ligure.



 

Alassio - La spiaggia

 

Da fiorente borgo di pescatori quale era un tempo, con la nascita del turismo internazionale d’élite, Alassio è diventato uno dei più eleganti centri della Riviera, circondato dal verde, dai fiori dei suoi giardini, dalle splendide ville nella prima collina e caratterizzato dai suoi quasi quattro chilometri di spiaggia di quarzo e calcare finissimo, che scende in mare dolcemente, quasi senza pendenza.

 

La Città propone alberghi, residence e oltre 100 stabilimenti balneari di ottimo livello, in grado di offrire servizi di alta qualità e soddisfare le più svariate esigenze anche durante il periodo invernale durante il quale è possibile godere momenti di relax e benessere sulla spiaggia grazie alle Strandkorb, “ceste” di vimini molto usate nel nord Europa che consentono tonificanti sedute di elioterapia.
 


 

Le Strandkorb

 

Cucina

 

Oltre ai noti piatti della cucina ligure vi sono particolari prodotti: Il ventre di tonno. I Baci, un dolce con ripieno al cioccolato.
 


 

Alassio - I Baci

 

La biscetta, frittella con semi di finocchietto, tipico prodotto della frazione di Solva alla quale è legata una sagra annuale. Il risiny.

 

Il porto

 

Il porto di Alassio (Porto Luca Ferrari) è situato a Nord-Est della città, ai piedi di Capo S. Croce; è protetto da un lungo molo foraneo a 3 gomiti, banchinato all'interno e da un molo di sottoflutto anch'esso a gomito. Comprende una banchina un piazzale e alcuni pontili galleggianti; tutti i moli e le banchine sono dotati di bitte e anelli di ormeggio.
 


 

Alassio - Il porto

 

Orario di accesso: continuo.
Accesso: porre attenzione al frangionde che si diparte dalla testata del molo foraneo per m 27,5 in direzione Ovest; mettersi in contatto vhf su canale 09 (ascolto h. 24) con il Marina di Alassio Spa.
Fondo marino: sabbioso buon tenitore.
Fondali: in banchina da 3 a 5 m; in porto 3 m.
Posti barca: 550.
Lunghezza massima: 35 m.
Divieti: velocità max 3 nodi; divieto di balneazione e pesca sportiva. Non è consentito l'ormeggio al molo di sottoflutto esternamente.
Rade sicure più vicine: per i venti del III e IV quadrante a ridosso di Capo Mele, presso l'abitato di Laigueglia.

 

COORDINATE

ALASSIO
44°01',12 N 08°11',58 E

PER CONTATTARE IL PORTO
VHF canale 16 circolo nautico
VHF canale 09 Marina di Alassio S.p.a
E-mail: info@marinadialassio.net
Telefono: 0182-645012

 

Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del:

Tags

liguria, Savona, chiesetta di Sant'Anna ai Monti, borgata Madonna delle Grazie, CastŔ
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Lido di Venezia

Il Lido di Venezia è una sottile isola che si allunga per circa 11 km tra l...

Patti e Tindari (ME) - Storia, fede, arte e natura

Patti è un comune della provincia di Messina in Sicilia.   Ė, ...

Palma di Montechiaro (AG) - La CittÓ del Gattopardo

Palma di Montechiaro è un comune della provincia di Agrigento in Sicilia. S...

Isole Borromee - Lago Maggiore (VCO)

L'arcipelago delle Isole Borromee è situato nel medio lago Maggiore, a occid...

Isola di Pellestrina (VE)

Pellestrina è un'isola della Laguna Veneta e rappresenta il p...

© COPYRIGHT 2011-2019 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI