Charlie Bud Cowart: dal mare al cielo - Report - NAUTICA REPORT
Report / Charlie Bud Cowart: dal mare al cielo
Charlie Bud Cowart: dal mare al cielo

Charlie Bud Cowart: dal mare al cielo

di Fabrizio Fattori

Essere marinai predispone ad avventure negli oceani del mondo, in costante confronto con mare e vento, in tutte le declinazioni meteo, anche le più impegnative. Ma non sempre è così.

 

Nel novecento ebbe grande sviluppo la navigazione aerea con dirigibili, la cui gestione venne affidata, negli USA, alla marina. Alcuni di questi ospitavano al loro interno dei piccoli aerei da ricognizione che rendeva queste macchine di grande utilità nelle missioni di controllo di vasti territori in tutta sicurezza. Le manovre di attracco risultavano particolarmente complesse anche in relazione alla scarsa formazione specifica del folto gruppo di marinai destinato a manovrare le lunghe cime di ormeggio.

 

Bud Cowart

Nel maggio del 1932 l’USS Akron, uno dei più grandi dirigibili ad elio, raggiunse la base californiana per la sosta prevista dopo un lungo viaggio di avvicinamento. La prua sarebbe stata ancorata ad un obelisco metallico, mentre il massiccio corpo dell’aeronave sarebbe stata trattenuto da decine di funi ancorate ad anelli di ferro infissi stabilmente al suolo.

 

Il primo attracco ebbe successo ed il muso del dirigibile si trovò ben fissato al suo ormeggio, ma una intensa folata di vento complicò, drammaticamente, le manovre successive.

 

L’aeromobile venne spinta quasi in verticale sull’obelisco, rovesciando le zavorre d’acqua che resero più leggera la macchina. Per i marinai fu impossibile trattenerla.

 

Poi qualcuno tranciò il cavo di ormeggio all’obelisco e la grande macchina prese scompostamente il volo trascinando alcuni marinai, che tra paura e senso del dovere, erano rimasti avvinghiati alle cime.

 

Uno abbandonò la presa dopo pochi metri, e benché fratturato si salvò. Altri due attesero a lungo, poi sfiancati dalla fatica, abbandonarono le corde e si schiantarono al suolo senza scampo.

 

Solo Charlie Bud Cowart, travato un appiglio di metallo e passatasi la corda intorno alla vita, rimase attaccato in relativa sicurezza. A terra il pubblico, molto folto in queste occasioni, seguì l’avventura col fiato sospeso fino a quando, dopo un paio di ore, il marinaio venne tratto a bordo con una spericolata manovra e l’aeronave poté prender terra senza ulteriori complicazioni.

 

Questo come altri incidenti, pesantemente costati in vite umane, posero fine alla stagione dei dirigibili anche se ritenuti, ancora oggi, fragili ma affascinanti macchine volanti.

 

Fabrizio Fattori

 

Foto di copertina: USS Akron (ZRS-4) approaches the mooring mast, while landing at Sunnyvale, California (USA), 13 May 1932.
 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Cantiere Valdettaro, 1917

Una gloriosa tradizione centenaria

Il Cantiere Valdettaro, fondato nel lontano 1917 a Porto Venere, ne...

La tratta degli schiavi nell'800

Il 1 gennaio 1863 Abramo Lincoln abolisce la schiavitý in America

Dalla fine del XVIII sec. nel sud degli Stati Uniti si svilupp&ogra...

Islanda, una saga infinita

di Fabrizio Fattori

Spesso il termine colonizzare apre a scenari di usurpazioni territo...

Il Mito delle Sirene

Come nacque questa leggenda di sempre?

Cominciamo con lo splendido mare che, secondo antichi confini, orla...

William Starling Burgess, ''Inquieto'' genio americano

Uno dei grandi dello yacht design americano

William Starling Burgess (25 dicembre 1878 - 19 marzo 1947) designe...
Turismo e ormeggi
Isola di San SŤrvolo (VE) - Dal dolore allo sviluppo culturale
San Sèrvolo (denominazione veneziana di San Servilio, martire dell'Istria, festa il 24 maggio), è un'isola della laguna di Venezia, collocata all’incrocio tra i canali dell’Orfano, di San Nicolò e del Lazza
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 16/05/2022 07:45

© Copyright 2011-2022 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Un marchio Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI