VISMARA 50' Hybrid - Barche a vela - NAUTICA REPORT
Barche a vela / VISMARA 50' Hybrid
VISMARA 50' Hybrid

VISMARA 50' Hybrid

Ecco una barca che vuole essere ecocompatibile! Il Vismara V50 Hybrid ha un motore elettrico da 7 Kw, posizionato tra il propulsore diesel e il piede, che permette una velocità di 6 nodi per circa tre ore e che si può ricaricare in banchina mediante pannelli solari o mediante un'elica a pale fisse utilizzata come dinamo. Altre sorprese sono i sistemi di raccolta dell'olio, i materiali ecosostenibili, le linee essenziali, i winch a portata del timoniere e schermi touchscreen a scomparsa. Il layout esterno è pulito come in tutti i modelli Vismara; gli interni sono caratterizzati da una rigorosa simmetria e gli arredi sono stati disegnati da Antonio Lupi. Un'ulteriore particolarità è il doppio thruster per facilitare le manovre d'ormeggio.
 


 

PROGETTO
 

Il progetto del V 50.02 Hybrid nasce dalla volontà del cantiere Vismara Marine di fare proprio il motto “CLEAN SEA, CLEAN AIR”, in risposta ad una sempre più crescente richiesta di responsabilizzazione nei confronti dell’ambiente da parte della società moderna.
 

Trascurare l’eco-compatibilità di un proprio prodotto equivarrebbe a deviare in parte dalla rotta dello sviluppo e della ricerca tecnologica che il cantiere Vismara segue da sempre con costanza e passione. Ecco perché il V 50 Hybrid è stato ideato e progettato con l’obbiettivo guida di diventare un punto di riferimento nella produzione globale di imbarcazioni a vela da diporto che aspirino a diventare vere e proprie barche eco-compatibili. Per raggiungere gli obbiettivi prefissati il V 50.02 Hybrid otterrà la notazione di classe addizionale Green Star Plus Platinum, che rappresenta il maggior riconoscimento agli sforzi prodotti da un cantiere nel creare un’imbarcazione che rispetti l’ambiente.



 

La filosofia alla base del progetto è la stessa che guida il cantiere Vismara sin dalle sue origini e che affonda le radici nel concetto di barca fruibile e tecnologica. Interni spaziosi e luminosi, una coperta ben organizzata e vivibile che favorisca l’interazione uomo-natura e sistemi di automazione della gestione delle vele e delle manovre di ormeggio che facilitino la conduzione, come ad esempio magic trim e joystick di governo, sono solo alcuni degli aspetti che incarnano la fi losofi a Vismara. Il tentativo ben riuscito di coniugare eco-compatibilità e fruizione rappresenta il merito più grande del cantiere Vismara e del V 50.02 Hybrid. A livello progettuale le particolarità tecniche che caratterizzano l’imbarcazione sono numerose, una su tutte l’adozione di un sistema di propulsione ibrido che permetta l’utilizzo alternato di un motore diesel e di un motore elettrico.
 

Tale soluzione permette di navigare a velocità di governo con il solo ausilio del motore elettrico alimentato da batterie ed avere così
 

accesso, ad esempio, a zone marine protette in totale silenzio ed armonia con la natura.
 


 

HYBRID

 

L’impianto ibrido sarà dotato di sofi sticate batterie al litio, più costose ma molto meno inquinanti delle batterie al piombo, e grazie ad esse ed all’innovativo sistema di power regeneration, che sfrutta il trascinamento del motore elettrico durante la navigazione a motore e quello dell’elica durante la navigazione a vela, si otterrà un’autonomia energetica tanto eccellente quanto rara.
 

Particolare importanza è stata posta alla leggerezza ed all’efficienza idrodinamica dell’imbarcazione, con importanti rifl essi anche sul sistema di propulsione a motore.

La leggerezza e la carena all’avanguardia del V 50.02 Hybrid, oltre che a garantire entusiasmanti prestazioni a vela, permettono di installare un motore con potenza ridotta ed ottenere così una conseguente e signifi cativa riduzione dei consumi di combustibile.
 

Inoltre la scelta di un motore con emissioni di NOx, HC e di PT contenute segue le severe restrizioni della notazione Green Star riguardo alle emissioni dei motori a combustione interna.
 

Il materiale principe nella costruzione di scafo e coperta del V 50 Hybrid, come di tutte le barche Vismara, sarà il carbonio, per le sue proprietà meccaniche e per la sua leggerezza, oltre che per l’elevata resistenza al deterioramento, con conseguente minor rilascio di materie inquinanti in mare.
 

Serbatoi del gasolio strutturali, dotati di doppiofondo e sistemi di raccolta degli oli di sentina, eviteranno la fuoriuscita in mare degli inquinanti in caso di falla nello scafo, mentre casse di raccolta delle acque nere e grigie con sistemi di filtraggio, scarico a terra e monitoraggio automatico delle operazioni di scarico a mare consentiranno all’imbarcazione di rispettare le restrizioni normative che caratterizzano la navigazione lungo le coste dei principali paesi mediterranei e non.

Per quanto riguarda gli elettrodomestici di bordo, l’adozione di impianti frigoriferi che utilizzano gas refrigeranti eco-compatibili che non danneggiano l’ozono è solo uno dei tanti esempi applicativi della fi losofi a Green Star adottata dal cantiere Vismara.
 

La notazione Green Star Plus Platinum, inoltre, presta particolare attenzione alla riduzione dei consumi elettrici, motivo per cui sul V 50.02 è stato fatto, in fase progettuale, un minuzioso lavoro di bilanciamento elettrico con ottimizzazione degli impianti e scelta di utenze con il minor consumo possibile.
 

Un esempio riguarda l’illuminazione artifi ciale a bordo dell’imbarcazione, ottenuta attraverso l’utilizzo di led a basso consumo energetico per oltre l’80% del fabbisogno complessivo.



 

Una menzione particolare va fatta all’attento studio delle soluzioni di arredo, in particolar modo alla scelta di materiali ecosostenibili come il sughero per i paglioli o il Corecork per l’anima interna dei pannelli in sandwich composito, il tutto in totale accordo con le politiche anti deforestazione particolarmente in voga, a ragion veduta, nell’ultimo decennio.

 

TECNICHE COSTRUTTIVE

 

L’ultimo accento non può che essere posto sulla tecnica costruttiva che caratterizza il cantiere Vismara, ma che per il V 50.02 Hybrid verrà ulteriormente affi nata per rispettare i criteri guida della notazione Green Star Plus e per non frenare l’inerzia dello sviluppo tecnologico e qualitativo acquisita in anni ed anni di produzione, studio e ricerca.
 

La laminazione di scafo, coperta, strutture e mobilio verrà eseguita con l’utilizzo di sacchi a vuoto, eliminando la resina in eccesso e garantendo così eccellenti proprietà meccaniche, notevole risparmio di peso e riduzione delle emissioni di sostanze inquinanti nell’aria come ad esempio lo stirene.



 

Anche la fase di pitturazione, come la laminazione, viene affrontata con particolare attenzione alla riduzione delle emissioni di VOCs (Volatile Organic Compounds) attraverso vernici a basso impatto ambientale ed attraverso avanzati sistemi di aspirazione e depurazione dell’aria, il tutto in conformità alla notazione Green Star.
 

Inoltre piccoli particolari come l’utilizzo di vernici antivegetative a base di silicone, di oli lubrifi canti biodegradabili o l’adozione di libri registri per la gestione dei materiali altamente inquinanti sono solo alcuni degli aspetti secondari che, in rispetto della notazione Green Star, caratterizzano il progetto V 50.02 Hybrid e che contribuiscono a renderlo un progetto decisamente fuori dall’ordinario.

 

Caratteristiche tecniche

 

Lunghezza 16.60 m
Larghezza 4.50 m
Pescaggio  3.00  m
Dislocamento 9.00 ton
Superficie velica 140.00 m2
Motore 85 Hp Steyr Hybrid
Materiale costruzione Sandwich di carbonio e resina epossidica sottovuoto
 

 

 

www.vismaramarine.it

 


 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Nautorís Swan vara il primo ClubSwan 80 costruito da Persico Marine

Nautor’s Swan arricchisce la flotta ClubSwan con il nuovo Clu...

Philippe Briand on Jeanneau Yachts 65: a safe bet for sail

- The new Jeanneau Yachts 65 is the flagship of French yard production   ...

Il primo volo del nuovo, atteso FlyingNikka

Valencia, 13 maggio - Il primo volo di FlyingNikka è una data da segnare sul cal...

Il monotipo Fly40 di Persico Marine firmato Pininfarina entra in produzione

L’attesa terminerà la prossima settimana: è fissato infatti per gio...

Il nuovo supersailer full custom Wally emerge dallo stampo

- Lo splendido scafo del nuovo cruiser-racer Wally101 è stato tolto dallo stampo...
Turismo e ormeggi
Marina di Santa Maria Navarrese, l'approdo nella bellezza della costa di Baunei
La porta per l'incanto, la via di accesso per un paradiso terrestre unico, lastricato da oltre 40 chilometri di costa senza strade, senza un grammo di cemento, senza il fastidio dei colori artificiali. Solo natura, solo il bianco del calcare e
Fonte: Nautica Report
Titolo del: 04/07/2022 08:00

© Copyright 2011-2022 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Un marchio Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI