Compagnia della Vela: Custodi, Domine, Vigilantes - Yacht Club Storici - NAUTICA REPORT
Turismo e ormeggi
Portonovo (AN)
Portonovo è una località marittima del comune di Ancona, noto centro turistico, balneare ed artistico, affacciato sull'omonima baia.
 
Porton
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 20/02/2017 07:55
Yacht Club Storici / Compagnia della Vela: Custodi, Domine, Vigilantes
Compagnia della Vela: Custodi, Domine, Vigilantes

Compagnia della Vela: Custodi, Domine, Vigilantes

Costituita in Venezia, come Yacht Club Veneziano il 21 marzo 1911.

 

Nel 1919, a seguito di un messaggio, il cui originale è conservato nella Sede della Compagnia, diretto da Gabriele D'Annunzio all'On. Giovanni Giuriati, allora Vicepresidente del Circolo, lo Yacht Club Veneziano assunse l'attuale denominazione di Compagnia della Vela, le cui iniziali corrispondono al motto, anch’esso indicato dal PoetaCustodi, Domine, Vigilantes.
 


 

Una porzione della lettera di Gabriele D'annunzio che preannuncia la'impresa di Fiume dove compare il motto: Custodi, Domine, Vigilantes - Da sintesidialettica.it

 

Nel dicembre 1933, con brevetto del Re Vittorio Emanuele III, venne confermato alla Compagnia della Vela il privilegio di caricare il Guidone Sociale dello Stemma Reale con Corona e l’onore di battere la Bandiera Nazionale da Guerra, con relative concessioni ed esenzioni, privilegio di cui già godeva lo Yacht Club Veneziano sin dalla sua costituzione.
 

 

Guidone della Compagnia della Vela

 

Già dai primi anni dalla fondazione i Soci, sia con imbarcazioni di proprietà , sia con le numerose imbarcazioni sociali, hanno dato vita ad una intensa attività che li ha visti scrivere pagine degne di menzione sui mari di tutto il mondo tra le quali si possono ricordare:

 

- L’imbarcazione sociale Dux, 12 metri stazza internazionale formula 1906, armato a cutter con vele auriche, con un equipaggio di soli Soci, ha vinto alcune tra le più prestigiose regate d’altura nel decennio 1929-1939 tra le quali va particolarmente ricordata la definitiva conquista nel 1929 dell’ambitissima Coppa del Re di Spagna, tutt’ora custodita nella Sede Sociale, a seguito di un’epica regata che vide il Dux vittorioso anche in tempo reale su imbarcazioni ben più potenti sul percorso Pollena-Barcellona.
 


 

La prestigiosa Sede storica della Compagnia della Vela è situata nelle immediate adiacenze di Piazza S. Marco sul Molo Marciano - Foto da www.molo81.it

 

Le cronache dicono che gli stessi avversari rimasero stupiti ed ammirati per l’audacia di alcune manovre. Di rilievo anche altre crociere del Dux, quali quella del 1930 Venezia-Costantinopoli-Venezia sulla rotta delle galere veneziane e la Venezia-Tripoli e ritorno del 1933.

 

- Nell’immediato dopoguerra alcuni Soci a bordo dell’imbarcazione Vento Perso, progettata dal Socio Arturo Chiggiato, tecnico di fama internazionale e membro fondatore dell’USVI, hanno attraversato l’Atlantico meridionale, raggiungendo a vela Rio de Janeiro.

 

- Nel 1965 un’altra imbarcazione, denominata Golden Lion, costruita personalmente dal Socio Alex Carozzo a bordo della nave sulla quale prestava servizio, ha effettuato in solitario la traversata dal Giappone a San Francisco, percorrendo in 55 giorni quasi tremila miglia. La vicenda è stata descritta da Carozzo in un libro di grande successo.
 


 

Alex Carozzo alla partenza del Golden Globe - Da www.giornaledellavela.com

 

- Sempre Carozzo nel 1990, con una scialuppa di sei metri a vela denominata Zentime , ha percorso in solitario la rotta di Cristoforo Colombo dalle Canarie all’America Centrale.

 

- Nel 1990 viene varato il primo esemplare del Moro di Venezia, con il quale il Socio Raul Gardini lancia la sfida per la Coppa America del 1992. In quell’anno tutta l’Italia segue appassionatamente il nostro Moro di Venezia, sino alla strepitosa vittoria della Louis Vuitton Cup che apre la porta alla sfida con il defender di San Diego America3, conclusasi per 4-1 a favore degli americani.

 

E’ la prima volta nella storia della Coppa America che la vela Italiana raggiunge questo prestigioso traguardo ed è anche la prima volta che uno sfidante vince una regata nella finale di Coppa America.
 


 

Il Moro di Venezia 

 

Va altresì egnalata l’attività della Compagnia della Vela nell’organizzare regate di rilievo quali tra le quali:

 

- Campionato IMS del Mediterraneo del 1993
 

- Regata della Comunità Europea per maxi e multiscafi sul percorso Venezia-Londra nel 1995
 

- Campionati Nazionali Unificati di tutte le Classi Olimpiche, selezione finale per le Olimpiadi 1995. Esempio tuttora ineguagliato di organizzazione di cinque campi di regate adiacenti e contemporanei.
 

- Regate Nazionali Classe Europa-420-470
 

- Campionato Italiano Femminile Classe 420
 

- Campionato Italiano Classe 2.4
 

- Regata Nazionale Classe Snipe
 

- Dal 1996 il Trofeo Internazionale a Squadre Classe Optimist Marco Rizzotti che ha visto un continuo aumento di rappresentative provenienti da tutto il mondo; questa importante regata del calendario ISAF ha raggiunto, oramai, il massimo livello mondiale nella Classe Optimist a Squadre, come lo dimostra la partecipazione nell’edizione 2006 di ben 20 teams provenienti da quattordici Paesi di ben quattro continenti, tra i quali gli USA ed il Giappone
 

- Regate Interzonali e zonali classe Optimist-LASER-420-470
 

- Campionati Nazionali unificati di tutte le Classi Olimpiche edizione 2008, assegnati nuovamente alla Compagnia della Vela, dopo il successo dell’edizione 1995
 


 

La sede della Compagnia della Vela a Venezia

 

Oltre all’attività agonistica internazionale e nazionale, la Compagnia della Vela organizza anche una serie di appuntamenti annuali a livello sociale tra i quali si segnalano per la loro crescente notorietà e successo la S. Pellegrino Cooking Cup, la Lui e Lei, la Sci Vela, la Venice on Sail che vedono la partecipazione di molte decine di imbarcazioni provenienti da tutto il bacino dell’Adriatico.

 

Dal 2008 è entrata nel calendario sociale la Veleziana regata open il cui arrivo è eccezionalmente previsto in Bacino San Marco. La prima edizione ha visto la partecipazione di ben 117 imbarcazioni, andate aumentando nel corso degli anni.
 


 

La Veleziana - Da www.dodicesimazona.org

 

Anche l’attività giovanile su derive, dall’iniziazione alla vela, al preagonismo e all’agonismo è molto seguita dalla Compagnia della Vela. Nel 1990, grazie anche all’appassionato incoraggiamento del Socio Raul Gardini, la Compagnia della Vela fonda a Punta Sabbioni, località strategica ideale per il facile accesso al mare aperto, un centro agonistico che apre nel 1993 ad altri Circoli Velici veneziani. Nasce così il SoCiVe (Sodalizio Circoli Velici Veneziani).
 

E’ una politica lungimirante che ottiene un buon successo per le indubbie sinergie che consentono un vero e proprio salto di qualità nella preparazione dei giovani atleti che, da quegli anni, conseguono eccellenti piazzamenti nazionali ed internazionali. Dal 2004 il terreno utilizzato dal SoCiVe è di proprietà della Compagnia della Vela.

 

Il Centro, ad uso esclusivo dell’attività giovanile, è costituito da un terreno di circa 5000 mq, attrezzato con tensiostruttura, bagni, docce e spogliatoi. Qui trovano posto le imbarcazioni, i carrelli, i pulmini ed i gommoni indispensabili per lo svolgimento dell’attività. Il SoCiVe ospita anche il Centro Zonale di avviamento alla vela della XII Zona Veneto della F.I.V.
 


 

Le barche della classe l'Equipe nelle acque antistanti la spiaggia di Punta Sabbioni - Foto FIV/ [1/7

 

Il SoCiVe si avvale di un Direttore Tecnico full time oltre ad un nutrito gruppo di Istruttori F.I.V. Dal 2008 la struttura ha cambiato denominazione in Centro Velico Agonistico Ottavio Ghetti.

 

Attualmente svolgono allenamenti con continuità più di quaranta atleti suddivisi nelle classi Optimist-Laser-420-FEVA. Tra loro eccellono negli ultimi anni: Marta Pizzarello, componente della Squadra Nazionale della classe EuropaPaolo Trevisanato e Cesare Bozzetti, vincitori di regate nazionali 470 e primi nella ranking list di vari anni, quest’ultimo anche partecipante alla Coppa America del 2007 a Valencia nell’equipaggio di Mascalzone LatinoAdriano Guarnirei, componente della Squadra Nazionale classe Optimist, Pier Filippo Barison, anch’egli componente della Nazionale Optimist e terzo equipaggio italiano nell’Europeo 420 del 2007, Giacomo Baldin P.O. per la passata Olimpiade di AteneAlessandra Moretto Wiel, Campionessa Zonale e prima delle italiane al Campionato del Mondo 420 di Buenos Aires del 2011, Matteo e Giacomo Pelliccioli, vittoriosi in molti campionati Zonali e Nazionali.
 


 

La sede della Compagnia della Vela

 

Nel 2009 e 2010 si sono particolarmente distinti Silva Zennaro e Ruggero Tita, rispettivamente nella classe Europa e 49er, con numero si lusinghieri ed importanti successi. Nel 2011 Silvia Zennaro è campionessa del Mondo Europa e campionessa di Distretto Laser radial a Civitanova Marche.

 

Laura Cosentino e Silvia Zennaro sono impegnate nella campagna olimpica Rio 2016 con il Laser Radial.

 

Per la Scuola di Vela, recentemente intitolata al compianto Presidente Paolo Giammarco, la Compagnia della Vela dispone di una splendida base presso l’Isola di San Giorgio, in un’oasi di verde inimmaginabile a Venezia, (darsena riservata, parco, campo di calcio, aula per i corsi di vela, servizi), dove trovano posto oltre agli Optimist anche i Caravelle destinati ai corsi per gli studenti liceali e universitari ed un Bavaria 49 per la scuola vela per adulti e Soci.

 

La prestigiosa Sede storica della Compagnia della Vela è situata nelle immediate adiacenze di Piazza S. Marco sul Molo Marciano, al centro del Bacino.
 


 

Compagnia della Vela di Venezia. Centro Sportivo di S. Giorgio

 

Le imbarcazioni dei Soci sono ormeggiate nelle darsene dell’isola S. Giorgio, dove è stata completata la nuova Sede Operativa a mare, su una superficie di oltre 3.000 mq., che ha dotato la Società di una struttura avanzata e prestigiosa, ponendo la Compagnia della Vela, dal punto di vista logistico, alla stregua dei maggiori Yacht Club del mondo.

 

Attualmente la Società è composta da più di 600 Soci. Tra di essi meritano particolare menzione Dodo Gorla, asso della classe Star, due volte sul podio alle Olimpiadi, una volta Campione Mondiale, dieci volte Campione Nazionale, Campione Nazionale anche per Classe Asso 99, il famoso navigatore solitario Alex CarozzoCino Ricci e Paul Cayard, skipper del Moro di Venezia alla Coppa America del 1992, tutti ben noti ad un vastissimo pubblico.

 

In riconoscimento della sua attività la Compagnia della Vela è stata insignita dal CONI nel 1990 della Stella d’Argento al merito sportivo e, nel 1995, ha ricevuto direttamente dalle mani del Presidente della Repubblica la Stella d’Oro al merito sportivo, massimo riconoscimento del CONI, per le importanti vittorie riportate nella sua storia e per l’eccellente grado di preparazione dimostrato nell’organizzazione di eventi sportivi di altissimo rilievo.


 

Il molo San Marco, da destra: la Libreria Marciana, la Zecca e la sede della Compagnia della Vela

 

Da ultimo, Il Comitato Olimpico Nazionale Italiano ha deliberato la concessione alla Compagnia della Vela della massima onorificenza prevista per i Club, il Collare d'Oro al Merito Sportivo. L'onorificenza, che riconosce il ruolo del Circolo nella promozione e nella diffusione degli ideali sportivi e olimpici, è ancora più apprezzabile in quanto concessa nella stessa annata di compimento dei 100 anni di anzianità, cosa che accade molto di rado.

 

Quale finalista della Coppa America 1992, la Compagnia della Vela è stata invitata ed ha partecipato nell’agosto 2001 con una imbarcazione battente il Guidone Sociale all’America’s Cup Jubilee di Cowes, Inghilterra, manifestazione indetta dal Royal Yacht Squadron e dal New York Yacht Club per festeggiare i 150 anni di vita della Coppa America.

 

Nel 2011 la Compagnia della Vela ha festeggiato il suo 100 anno dalla fondazione. Per ricordare degnamente lo storico traguardo sono state organizzate una serie di manifestazioni ed eventi che si sono sviluppati lungo tutto il corso dell’anno.

 

A presiedere attualmente la Compagnia della Vela è il dottor Ugo Campaner.

 

www.compvela.com


 

Fonte: compvela.com e Nautica Report
Titolo del:

Tags

Yacht Club Veneziano, Gabriele D'Annunzio, Giovanni Giuriati, Stemma Reale con Corona, Bandiera Nazionale da Guerra
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Yacht Club Sanremo - Compagnia della Vela

La tradizione delle regate veliche a Sanremo risale ai primi del ‘900. Infatti tr...

Royal Corinthian Yacht Club - Dal 1872 eccellenza nautica amatoriale...

"L'obiettivo primario del Club è incoraggiare gli Amanti dello Yachting...

La SocietÓ delle Regate 1858 - Belgirate (VB)

La storia di questa Società ultra centenaria che da...

Royal Yacht Club of Tasmania

The Royal Yacht Club of Tasmania è il primo club fondato a Hobart ...

Golden Gate Yacht Club, defender della 35a Coppa America

Il Golden Gate Yacht Club (GGYC) è uno yacht club americano, fondato nel 1939. ...

© COPYRIGHT 2011-2017 - NAUTICA REPORT - REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI ROMA N.314 DEL 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008



HOME - REDAZIONE - PUBBLICITA' - LAVORA CON NOI