Yacht Design - VIZYO srl, la nuova rotta impostata da Vincenzo Zizzo - Le professioni del mare - NAUTICA REPORT
Turismo e ormeggi
Portonovo (AN)
Portonovo è una località marittima del comune di Ancona, noto centro turistico, balneare ed artistico, affacciato sull'omonima baia.
 
Porton
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 20/02/2017 07:55
Le professioni del mare / Yacht Design - VIZYO srl, la nuova rotta impostata da Vincenzo Zi...
Yacht Design - VIZYO srl, la nuova rotta impostata da Vincenzo Zizzo

Yacht Design - VIZYO srl, la nuova rotta impostata da Vincenzo Zizzo

di Fabrizio Fattori

Nautica Report ha raccolto la testimonianza di un giovane yacht designer la cui passione e determinazione può essere da esempio per le nuove generazioni per coltivare i propri sogni e le proprie ambizioni lavorative in tutti i campi.

 

Nautica Report: - Vincenzo, come nasce il tuo interesse in campo nautico

 

Vincenzo Zizzo: - Nascere a Palermo mi ha consentito di sviluppare una grande passione per il mare che unita ad una inclinazione al disegno mi ha permesso di operare quella scelta formativa rappresentata dall’Istituto Tecnico Nautico dove scelsi il percorso di costruttore navale.

 

NR:- Conseguito il diploma come ti sei inserito nel mondo del lavoro?

 

VZ:- Ad un mio curriculum rispose il cantiere Azimut – Benetti  di Piacenza che aveva da poco incorporato il cantiere Gobbi, dove, dopo un breve stage, mi venne offerta  una posizione di addetto alla progettazione e sviluppo prodotto.

 

NR:- Come fu questa esperienza?

 

Vincenzo Zizzo

VZ:- Devo molto a quell’esperienza. Lavorare in un’azienda medio piccola mi ha consentito di super vedere tutto il progetto formativo tenendo in debita considerazione tutte le fasi della realizzazione, non perdendo di vista il budget all’interno del quale muovermi e responsabilizzandomi in ogni momento al fine di ottimizzare l’operatività dell’insieme riducendo al minimo la possibilità di errori.

 

NR:-  Un vero e proprio puzzle…

 

VZ:- Proprio così. Conoscere e testare i materiali applicarli alla molteplicità di componenti di cui è formata un’imbarcazione, dalla sala macchina, ai locali interni e alla coperta, alle finestrature o agli arredi molti dei quali realizzati su misura, non trascurando la risposta che questo insieme deve dare in navigazione e in tutte le condizioni meteo.

 

NR:- Quanto a lungo sei rimasto con Azimut - Atlantis?

 

VZ:- Sette proficui anni nei quali ho partecipato alla realizzazione di circa 20 diversi modelli di imbarcazioni a motore, di lunghezza variabile tra i 31 e i 58 piedi, alcuni dei quali hanno previsto il restyling e la rimotorizzazione, sia per il mercato italiano che americano. Lavorando in equipe complesse ed articolate e producendo risultati effettivamente apprezzati.

 

NR:- Che cosa è successo dopo?

 

VZ:- Spinto da una situazione globale avversa alla nautica avvertii la necessità di ampliare la mia formazione anche in campi diversi privilegiando il lavoro di product design engineer. Realizzai questo bisogno lavorando per alcuni anni tra Lombardia e Piemonte in diverse aziende operanti nel campo dell’indusrtial design e oil&gas, ma soprattutto elaborando l’idea di intraprendere un’iniziativa imprenditoriale che fosse completamente mia e potesse spaziare in ambiti differenziati, non trascurando, naturalmente, la nautica.

 

NR:- Quando avvenne questo passaggio?

 

VZ:- Nel 2014 costituendo una S.r.l.  con il nome “VIZYO”, acronimo nel quale son contenute le iniziali del mio nome e la mia passione per gli yachts.

 

NR:- Fu un passo  coraggioso considerando che in quel periodo non si era ancora usciti dalla crisi del settore

 

VZ:- Ritenni che quello fosse il momento opportuno per una scelta di radicale innovazione. Le crisi hanno al loro interno elementi di positività e cogliere ed indirizzare quelle dinamiche è spesso gratificante.

 

NR:- Rinnovarsi per superare la crisi…

 

VZ:- Certo con le crisi cambiano le esigenze delle aziende. C’è più bisogno di contenere i costi e ottimizzare le risorse anche affidandosi a collaborazioni esterne.

 

La VIZYO, con i propri partners, offre tale opportunità ai propri clienti, con collaborazioni flessibili, nel massimo rispetto delle realtà aziendali e del loro know-how, in tutte le fasi della realizzazione di progetti e naturalmente con la massima discrezione, mettendo a disposizione ambienti di lavoro capaci di realizzare imbarcazioni fino a 80 piedi, ed esprimendo quell’insieme di conoscenza, professionalità e creatività che caratterizza il Dna del fare italiano.

 

Fabrizio Fattori

 

VIZYO S.R.L

Piazza IV Novembre, 4 – 20124 Milano – Italy

E-mail: info@vizyo.it

www.vizyo.it

Fonte: Nautica Report
Titolo del:

Tags

yachting, yacht designer, costruttori di barche, progetti di barche, costruttore navale
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Marina Militare: ancora pochi giorni alla chiusura del Bando di Concorso per i futuri Ufficiali

Quest'anno l'ingresso all'Accademia Navale è più accessibile ...

Marittimi: nel limbo del mercato e della normativa

Di Daniele Motta

Sembra una storia già letta, vissuta e sicuramente, ai pi&ug...

Giacomo Brignone, ultimo maestro d’ascia di Lampedusa

Di Armando Gariboldi

ampedusa è ormai da tempo agli onori della cronaca per esser...

Il guardiano del faro: un mestiere romantico e ancora oggi tanto ambito

Una delle figure più affascinanti e suggestive è sicuramente quella del g...

Faber Navalis: preservare l'arte e la tradizione

di Fabrizio Fattori

Ci sono persone che entrano in sintonia con il fare dell’uman...

© COPYRIGHT 2011-2017 - NAUTICA REPORT - REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI ROMA N.314 DEL 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008



HOME - REDAZIONE - PUBBLICITA' - LAVORA CON NOI